In questa sezione:

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Ad ogni componente del Consiglio di Amministrazione spetta un gettone di presenza pari a €30,00 a seduta. L’attuale Presidente del Consiglio di Amministrazione Maurizio Ferruccio Del Conte ha dichiarato nella seduta del Consiglio di Amministrazione del 24 ottobre 2019 di rinunciarvi. Alla consigliera Valeria Sborlino non spetta tale gettone in quanto collocata in quiescenza.

 

ARCHIVIO

 

TITOLARI DI INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE

Cessati dall’incarico

Rimborsi per trasferte e missioni dei Consiglieri di Amministrazione

  • Dott. Mario Donno
    Euro 0,00
  • Dott. Mattia Giuseppe Granata
    Euro 0,00
  • Dott.ssa Chiara Lazzarini
    Euro 0,00
  • Francesco Giubileo (in carica fino al 20 Dicembre 2016)
    Euro 0,00

 

Ad ogni componente del Consiglio di Amministrazione spetta un gettone di presenza pari a €30,00 a seduta. All’attuale Presidente del Consiglio di Amministrazione non spetta tale gettone in quanto collocato in quiescenza. Mentre gli altri componenti, nella seduta del Consiglio di Amministrazione del 30 marzo 2016, hanno dichiarato di rinunciarvi.

AGGIORNAMENTO INCARICHI E COMPENSI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI AFOL METROPOLITANA – Art.1 comma 735 L.296/2006 Anno 2017 – 1° semestre

AGGIORNAMENTO INCARICHI E COMPENSI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI AFOL METROPOLITANA – Art.1 comma 735 L.296/2006 Anno 2016 – 1° semestre

AGGIORNAMENTO INCARICHI E COMPENSI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI AFOL METROPOLITANA – Art.1 comma 735 L.296/2006 Anno 2016 – 2° semestre

 

ATTRIBUZIONI E COMPETENZE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

  1. L’attività del Consiglio di Amministrazione è collegiale.
  2. Il Consiglio di Amministrazione, nei limiti degli indirizzi e delle direttive dell’assemblea, adotta tutti gli atti e i provvedimenti necessari alla gestione amministrativa dell’Agenzia che non siano riservati dalla legge o dallo statuto alla competenza di altri soggetti.
  3. Il Consiglio di Amministrazione può conferire deleghe di poteri per determinati atti o categorie di atti a singoli membri del consiglio di amministrazione nonché al direttore.
  4. Il Consiglio di Amministrazione in particolare:
    a. nomina il direttore e, se ritenuto opportuno, il vicedirettore
    b. definisce con il direttore gli obiettivi della gestione, nel rispetto degli indirizzi strategici fissati   dall’assemblea;
    c. predispone le proposte di deliberazione di competenza dell’assemblea consortile;
    d. propone il bilancio di previsione annuale e pluriennale e il piano programma all’assemblea consortile;
    e. propone il bilancio di esercizio e il conto consuntivo all’assemblea consortile;
    f.  vigila sull’andamento gestionale dell’agenzia e sull’operato del direttore;
    g. approva il regolamento di organizzazione e il proprio regolamento di funzionamento;
    h. approva il regolamento di contabilità;
    i.  provvede all’accettazione di lasciti e donazioni;
    j.  delibera la costituzione in giudizio nelle liti attive o passive;
    k. nomina il segretario dell’azienda consortile di cui all’art. 26 e ne determina il compenso.